RSS

Bartolomeo 145

28 Ott

Meo non ride con gli altri, improvvisamente la sua mente si è incanalata in un tunnel di pensieri che quel nome, uscito dalla sua bocca casualmente, sembra aver spalancato: Almaroth!
Sente il fastidio di dover ammettere a se stessa che, contrariamente a quanto pensava, la paura della minaccia di quell’essere non è sparita. È bastato pronunciare quel nome, anche in una atmosfera allegra e spensierata, perché si sentisse sprofondare nel vortice della paura.
Marta nota, nel sorriso congelato della sua bimba, l’espressione assente: “Che c’è Meo, tutto bene?” Le chiede.
Meo percepisce la domanda che le arriva attraverso un turbinio di pensieri nefasti che hanno come colonna sonora l’eco di quel nome maledetto. Batte gli occhi, torna in sé e risponde con un: “Sì, sì” poco convincente accennando un sorriso.
“Sei stanca cucciola, vuoi che andiamo?” Le chiede Marta.
“No, no, ci stiamo divertendo, scherzi?” Risponde Meo.
Il cameriere sostituisce la cesta vuota del pane con una piena e chiede se può portare un’altra bottiglia di vino indicando il boccale vuoto.
“Certo un altro lo stesso.” Dice Meo che si sforza di assumere un tono normale malgrado l’agitazione che sente dentro.
Sente pure la rabbia montare, era una giornata così spensierata e quel pezzo di merda è venuto a rovinarla, che possa bruciare all’inferno da dove è venuto: “Coglione!” Esclama ad alta voce.
Marta la guarda.
Grey la guarda.
Philippe la guarda.
Il cameriere la guarda.
Gli occhi puntati addosso la fanno trasalire, realizza di aver parlato senza volerlo, si sente smarrita e colpevole. Guarda il povero ragazzo e cerca di giustificarsi: “No, non era rivolto a te, tranquillo.” Dice sforzandosi di sorridere al cameriere che si allontana, forse tranquillo.
Poi rivolta ai suoi amici: “Scusate, mi è sfuggito, stavo imprecando contro il diavolo. Scusate, scusate.”

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 ottobre 2014 in Bartolomeo, Giochimiei

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

ANDREA GRUCCIA

Per informazioni - Andreagruccia@libero.it

pensierifusi

Un posto dove scrivere

catepat07

Dare spazio alle idee cinema, letteratura e televisione

PATHOS ANTINOMIA

TEATRO CULTURA ARTE STORIA MUSICA ... e quant'altro ...

Dopo le colonne d'Ercole

Ogni tanto mi fermo e scrivo. Punto.

In Parte Me

" Fai della vita la tua forma d'arte, che ogni attimo possa diventar verso ed ogni giorno pagina." Questa è la mia arte. Questa è la mia storia. Questa è la mia vita. Almeno in 'parte'...

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Una webcam sempre accesa nella stanza di Calipso

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

Martina's World Wide Web

A world always under costruction...

Ohmarydarlingblog

Un volo di farfalle

losfogolinguistico

Just another WordPress.com site

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Moda Gégè

C'est génial

Bookolico

Leggi, ovunque, quando vuoi.

A crescere come si fa

"Con tutto quello che succede in una vita come questa, forse è meglio se la strada non è proprio quella giusta".

pensieridatergo

Just another WordPress.com site

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

Andrea T. (un po' come Melissa P.)

Tutto quello che leggete in questo blog è opera di pura fantasia e tutta la mia fantasia è protetta dal Copyright.

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Laboratorio Romanzo

condivisione di un primo capitolo in progress

come foglie al vento

Del passato conservo solo i ricordi

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: